Torna alla panoramica

Regolamento sugli abusi di mercato UE (MAR)

Abbiamo raccolto le informazioni chiave sul regolamento europeo sugli abusi di mercato (UE 596/2014).

Stephan Däschler Stephan Däschler

    Che cos’è il Regolamento sugli abusi di mercato (MAR) e chi ne è interessato?

    Il regolamento MAR è stato creato dall’Unione Europea per tenere il passo con gli sviluppi del mercato finanziario, per creare trasparenza sui mercati capitali e per proteggere gli investitori di tutti gli stati membri.

    Il regolamento MAR si applica:

    • agli emittenti di strumenti finanziari su mercati regolamentati (ad esempio, titoli azionari o bond)
    • agli MTF (Multilateral Trading Facilities – Circuiti alternativi di negoziazione)
    • all’OTF (Organised Trading Facilities – Sistema Organizzato di Negoziazione) in tutti gli stati membri dell’Unione Europea.

    Anche i derivati negoziati all’interno di queste sedi di negoziazione sono soggetti al regolamento MAR.

    L’incremento dei requisiti per la divulgazione sotto il regolamento MAR

    Divulgazione di informazioni privilegiate (in particolare art. 17 MAR)

    Con il regolamento MAR, la divulgazione di informazioni privilegiate diventa un legale requisito per gli emittenti di tutti gli strumenti finanziari coperti dal MAR. In passato, questo requisito era limitato ai mercati regolamentati. Ora, gli emittenti devono divulgare le informazioni privilegiate e distribuirle in Europa agli organismi regolatori. Le stese devono poi essere disponibili su sito web dell’emittente per 5 anni. In aggiunta, queste informazioni devono essere inviate all’autorità finanziaria nazionale (ad es. BaFin) e, in alcuni casi, alle sedi di negoziazione e ai meccanismi nazionali ufficialmente stabiliti (ad es. Registro delle imprese).

    Operazioni effettuate da persone che esercitano funzioni di amministrazione o di direzione (in particolare art.19 MAR)

    Persone che esercitano funzioni diamministrazione, di controllo o di direzione (PDMR) e individui strettamente associate ad esse (ad es. coniugi) devono informare l’emittente su transazioni rilevanti personali che intraprendono, coinvolgendo gli strumenti finanziari dell’emittente.

    L’obbligo di divulgare le operazioni delle persone che esercitano funzioni di amministrazione, di controllo o di direzione è ora esteso agli strumenti finanziari di scambio sui mercati OTC. È fondamentale notare un periodo di notifica ridotto di tre giorni lavorativi. Questo requisito di divulgazione interessa anche lo scambio con i derivati e titoli di debito. Deve essere distribuito un annuncio dall’emittente in Europa e inviato all’autorità finanziaria rilevante, oltre a essere memorizzato nel OAM (Officially Appointed Mechanism – Meccanismi ufficialmente stabiliti). Le operazioni di persone che esercitano funzioni di amministrazione, di controllo o di direzione devono ora contenere anche l’identificatore dell’entità giuridica (codice LEI) dell’emittente.

    In aggiunta, l’emittente deve compilare un elenco di tutte le persone coinvolte che svolgono funzioni direttive ed effettuano transazioni finanziarie (incluso persone strettamente associate).

    Nuovi regolamenti per la gestione del registro delle persone aventi accesso a informazioni privilegiate

    Gli emittenti e coloro i quali agiscono per loro conto (ad es. studi legali) sono obbligati a mantenere delle liste di persone aventi accesso a informazioni privilegiate. Gli elenchi devono includere ogni persona che ha un accesso temporaneo o permanente alle informazioni privilegiate. Questo elenco deve essere continuamente aggiornato e le persone aventi accesso a informazioni privilegiate devono essere ufficialmente sui loro obblighi.

    Sanzioni incrementate sotto il regolamento MAR

    In aggiunta ai nuovi obblighi dovete prestare attenzione al drastico incremento delle sanzioni e delle penali sotto il regolamento MAR. Ad esempio, la manipolazione del mercato non è più considerata soltanto un reato. Anche soltanto una tentata manipolazione del mercato è ora considerato un crimine. Anche le sanzioni per la violazione dei requisiti di divulgazione e leggi sulle persone aventi accesso a informazioni privilegiate sono state incrementate considerevolmente.

    Un altro effetto dissuasivo della mancata conformità al regolamento MAR è stato creato dal regolamento della pratica “fare nome e cognome”: in futuro, tutte le sanzioni, il tipo di reato commesso e l’identità della persona in questione verranno pubblicate sulla pagina web dell’autorità nazionale responsabile per 5 anni. In parallelo all’applicazione del regolamento MAR, il sanzionamento verrà integrato nella legislazione dello stato membro per mezzo di una direttiva UE separata.

    Violazioni della legge sulla manipolazione del mercato e divieti di insider

    Sanzioni per le persone naturali Fino a 5 milioni di euro
    Sanzioni per le persone giuridiche Fino a 5 milioni di euro, pari al 15% del fatturato consolidato

    Violazioni delle informazioni privilegiate

    Sanzioni per le persone naturali Fino a 1 milione di euro
    Sanzioni per le persone giuridiche Fino a 2,5 milioni di euro, pari al 2% del fatturato consolidato

    Violazioni degli obblighi relativi alle liste di informazioni privilegiate, trading proprietario da parte dei dirigenti, divieti di trading per i dirigenti

    Sanzioni per le persone naturali Fino a 0,5 milioni di euro
    Sanzioni per le persone giuridiche Fino a 1 milione di euro

    Utilizzate EQS Insider Manager per gestire le vostre liste di insider in modo semplice, sicuro e in conformità a MAR.

    Saperne di più
    Stephan Däschler
    Stephan Däschler

    Managing Director Germany – EQS Group | Stephan lavora per EQS Group da oltre 10 anni. Si trova nella nostra sede di Monaco di Baviera.

    Contatto